Muffin al cacao senza glutine, uova e lattosio

Vi propongo questa ricetta, postata qualche giorno fa sul mio blog Ma Che Bontà (dove trovate anche altre ricette senza uova) che può essere utile per limitare il consumo di uova settimanale e quindi consumarne con più tranquillità come secondo dalle due alle tre volte a settimana, con la certezza di non averne assunte “troppe” in maniera “nascosta”.

Io ve la propongo in versione gluten free, nulla toglie però che possiate prepararli con la normale farina 00.

Ingredienti per circa 24 muffins :

  • 225g margarina
  • 125g zucchero
  • 250g farina di riso
  • 30g cacao amaro in polvere
  • 2 pere
  • 1 bicchiere di latte senza lattosio (150/180ml circa)
  • 1 bustina di lievito

Procedimento:

  1. Mischiare con un cucchiaio di legno la margarina e lo zucchero, unire la farina, il cacao e metà del latte. Otterrete un impasto piuttosto granuloso.
  2. Sbucciare le pere, privarle del torsolo e frullarle con un minipimer (in alternativa grattugiatele). Unire la purea di pera all’impasto.
  3. Unire il restante latte o comunque la quantità necessaria ad ottenere un impasto non troppo spesso. Infine unire il lievito in polvere.
  4. Versare l’impasto negli stampi (meglio usare dei pirottini di carta, in quanto sono molto fragili e potreste avere dei problemi nello sformarli altrimenti.
  5. Cuocere in forno (anche ventilato) 175/180° per 20 min circa (vale la prova stecchino).

La presenza abbastanza importante di grasso aiuta il muffin a mantenersi morbido e soffice anche per diversi giorni (caratteristica molto difficile da ottenere nei dolci senza uova). Mi rendo conto che possa sembrare poco “dietetico” ma vi assicuro che la ricetta non contiene più grassi di quanti ne conterrebbero dei biscotti frollini (infatti, pera a parte, questo è un impasto per biscotti 😉 )

 Spero che la foto dell’interno riesca a darvi l’idea della sofficità.

Annunci

Bicchierini Capresi Light

Fra pochi giorni si torna tutti al lavoro, magari è l’occasione giusta per quel brunch tanto a lungo rimandato… e se proprio oggi avete cominciato la dieta non importa, si può preparare qualcosa di gustoso e sfizioso anche tenendo a bada le calorie. Un centrifugato di frutta allungato con un po’ di bollicine (una volta tanto l’alcool fa anche bene) e per spizzicare un’idea carina può essere la caprese in bicchierini (a fondo pagina altre idee). Se poi a quel brunch siete state invitate e non potete controllare la preparazione, rispolverare i suggerimenti anti eccesso può essere utile, come anche i consigli quando le padrone di casa siamo noi!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Ingredienti per circa 8 bicchierini:

  • 120g mozzarella fiordilatte
  • 2 grossi pomodori maturi (circa 300g)
  • un mazzetto di basilico
  • mezzo bicchiere di latte
  • olio evo (tre/quattro cucchiai scarsi)
  • sale e pepe q.b.

Procedimento:

  1. Pelare i pomodori: incidere la buccia con un segno a croce e scottarli per un minuto in acqua bollente, quindi immergerli in acqua ben fredda e spellarli come se fossero banane!!! Eliminare quindi i semi e tagliare i pomodori a cubetti.
  2. Frullate i pomodori con un filino di olio e parte del basilico (conservate le foglie più piccoline e carine per la decorazione). Aggiustare di sale e pepe.
  3. Frullare anche la mozzarella con un filo di olio, sale, pepe e qualche fogliolina di basilico aggiungendo mezzo bicchiere scarso di latte, quanto basta a che la consistenza della mozzarella sia simile alla ricotta (non liquida e leggermente granulosa).
  4. Versare il composto di mozzarella in un bicchierino di circa 70/80ml riempiendolo per circa metà.Quindi versare il succo di pomodoro  riempiendo quasi fino all’orlo il bicchierino. Decorare con una fogliolina di basilico e servire.

Kcal per bicchierino: 75

Per una versione più chic potete anche optare per dei budinetti, semplicemente aggiungendo due fogli di gelatina in ogni composto. I dettagli sul mio blog Ma che Bontà

budinetti capresi

 

Potete completare il vostro brunch/aperitivo leggero, cercando ovviamente di non eccedere con gli assaggini, con: Involtini di melanzane agli aromi, Salmone con insalata capricciosa light, Rotolini di zucchina e ricotta profumati.

Pomodori farciti al forno

Sfido chiunque a dire ancora che un pitto light non può essere gustoso, appetitoso e saziante dopo aver provato (oltre a svariate ricette su questo blog) questi pomodori farciti. Golosi ed appetitosi, adatti all’estate, si presta a svariate varianti per venire incontro anche ai gusti dei vegetariani (e vegani) o di chi ha delle intolleranze, ed è un’ottima maniera per svuotare il frigo e riciclare qualche avanzo di risotto o di brodo di carne, per non parlare del fatto che può essere un’idea carina per un pranzo con le amiche, anche con quelle che non sopportano le diete!

pomodori farciti al forno

Ingredienti per 2/3 porzioni:

  • 4/6 pomodori grossi
  • 160g carne macinata (io carne cotta in brodo)
  • 80g riso a grana lunga
  • 120g piselli
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • prezzemolo
  • poco olio 
  • brodo
  • sale e pepe

Procedimento:

  1. Lavare ed asciugare i pomodori. Tagliare la calotta dalla parte del picciolo ed eliminate dalla base una fettina sottile in modo che i pomodori si mantengano dritti. Svuotateli con un cucchiaio, salateli leggermente e lasciateli capovolti su un canovaccio per qualche minuto.
  2. Mettere nel mixer la carne (a meno che non sia già tritata) e le verdure, insieme alla polpa di pomodoro. Tostare leggermente il riso in una casseruola con poco olio, unire il trito di carne e verdure, e aggiungere brodo quanto basta per cuocere il riso lasciandolo piuttosto asciutto. A
  3. Farcire i pomodori con il “risotto” (buono anche così!), disporre sopra le calottine tenute da parte e infornare per  40 min. a 160°.
  4. Servire guarnendo con sugo di pomodoro fresco e prezzemolo.

Risotto alle melanzane

Questa ricetta, tanto semplice quanto appagante, l’ho trovata in un vecchio libro di cucina che mi ha regalato mia suocera, una collana di una ventina di anni fa, ma molto valida: I Tuoi Menù.

Secondo me per il gusto finale può essere una valida alternativa al risotto ai funghi, per chi ad esempio vi è allergico.

risotto

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 100/120g riso per risotti
  • 1 melanzana tagliata a dadini
  • 2 cucchiai scarsi di olio (10g)
  • aglio, cipolla
  • 2 dita di vino bianco secco
  • 1 acciugha sottosale (o sott’olio ben tamponata)
  • brodo q.b.
  • 30g parmigiano
  • origano, prezzemolo

Procedimento:

  1. Procedere come per un normale risotto preparando però un “finto” soffritto con qualche cucchiaio di acqua, aglio, cipolla, le melanzane a dadini e le acciughe dissalate e private della lisca.
  2. Lasciar insaporire quindi sfumare con il vino bianco e aggiungere il riso.
  3. Dopo averlo fatto tostare aggiungere il brodo, quanto basta per ottenere una minestra legata e ben mantecata. A metà cottura del riso aggiungere anche l’olio.
  4. Servire spolverando di parmigiano e gli aromi (io non ho aggiunta sale ed era molto saporito!). Come secondo, per completare il pasto, potete abbinare del formaggio.

Risotto alle zucchine mantecato al Philadelphia

Oggi ho improvvisato questo risottino molto semplice ma molto saporito, nonostante la presenza delle mie odiate zucchine!!! Un piatto unico data la presenza del formaggio.

riso zucchine philadelphia

Ingredienti per due porzioni:

  • 100/120g riso
  • 300g zucchine tagliate a dadini
  • mezza cipolla bianca piccola
  • 80g di philadelphia (non ne serve tanto quindi va bene anche quello non light)
  • due cucchiai scarsi di olio (10g)
  • mezzo cucchiaino di brodo granulare (facoltativo)

Procedimento:

  1. Mettere a scaldare l’acqua per cuocere il riso (io uso un bollitore elettrico) e nel frattempo affettare la cipolla e tagliare a dadini la zucchina.
  2. Fare un finto soffritto con l’acqua e la cipolla quindi unire le zucchine e lasciare insaporire. Dopo qualche minuto aggiungere un mestolo di acqua di cottura del riso e, a piacere, un po’ di brodo granulare.
  3. Quando il riso è a metà cottura scolarlo (conservando parte dell’acqua) e unirlo alle zucchine. Aggiungere quindi l’olio e ultimare la cottura aggiungendo l’acqua di cottura del riso al bisogno.
  4. Quando il riso è cotto unire il philadelphia tagliato a dadini e lasciarlo sciogliere nel riso, quasi a mantecarlo.
    A piacere servire conuna spolverata di parmigiano, ma a me è piaciuto molto anche così!

IMAG0100

Riso al forno speedy e light!

P1013031

Uno dei pochi piatti che il mio amour mangia con gusto è il riso al forno. Ieri ho provato questa versione speedy che, devo dire,ha il suo perché!!!A bocca aperta

E’ buono anche freddo e in versione “onigiri” (*) può essere addirittura mangiato con le mani, quindi è ottimo anche per la pausa pranzo in ufficio. Da completare con una porzione di verdura, normalmente condita con l’olio a dipsosizione.

Ingredienti per 2 porzioni:

  • 120/160g riso (a piacere sostituire una parte del riso con dei piselli secondo il proprio piano alimentare)
  • un litro di acqua bollente + brodo granulare (oppure brodo caldo)
  • due cucchiaini colmi di concentrato di pomodoro
  • 1 mozzarella (120g circa)
  • 30g di parmigiano (circa due o tre cucchiai)
  • sale q.b. (io non ne ho aggiunto, regolatevi in base al vostro gusto)

Procedimento

  1. Cuocete il riso al dente (circa 10 min) nel brodo insieme al pomodoro concentrato.
    L’acqua non deve essere troppa, il riso infatti prima di essere passato in forno non dovrà essere scolato, io ho usato circa un litro d’acqua, meglio in ogni caso metterne meno ed aggiungerla al bisogno. Intanto riscaldare il grill.
  2. Spegnete il fuoco e aggiungete la mozzarella tagliata a dadini e il parmigiano. Regolate di sale.
  3. Versate il riso in una teglia di alluminio da due porzioni e far finire di cuocere sotto il grill. Pronto!

(*) Per ottenere gli onighiri mi sono servita delle apposite formine (le rice mold) acquistate on-line.
Gli onighiri sono una specie di “polpetta” di riso piuttosto grande, con all’interno di solito un ripieno di formaggio, pesce, o quanto vi suggerisce la fantasia, immancabili in ogni portapranzo in stile giapponese (i famosi Bento).
La forma tradizionale degli onighiri è comunque triangolare, e può essere ottenuta anche servendovi di un vasetto di yogurt con mix!
Occhiolino

Rotolini di peperoni e mozzarella

Ingredienti per 2 persone

  • 1 peperone arrostito e spellato
  • 1 mozzarella fiordilatte (100/120g)
  • basilico
  • sale
  • olio (10g)
  • aglio
  • qualche pomodorino per guarnire
  • (a piacere olive)

Tagliare il peperone a falde non troppo larghe
tagliare la mozzarella in 12 bastoncini e tamponarli con carta da cucina
avvolgere con il peperone un pezzo di mozzarella e una foglia di basilico
A piacere o se necessario fissare i rotolini con uno stuzzicadente e un’oliva (io non ne avevo e cmq si mantenevano anche senza stuzzicadenti)
disporre nel piatto da portata, guarnire con pomodori, e condire con l’olio aromatizzato all’aglio e il sale.

Immagine