Linee guida del gruppo

Se sei in cerca di un accountability partner per monitorare i tuoi obiettivi e non perdere la giusta motivazione, far parte di un gruppo (anche di poche persone) può essere la giusta soluzione.

Ecco delle semplici linee guida che vorrei si seguissero nel gruppo, in modo da essere tutti della stessa idea su cosa significi condurre uno stile di vita salutare che, naturalmente, porta a raggiungere il proprio peso forma.

Sommario:
1. La dieta e il movimento.
2. Le calorie.
3. Il gruppo

1.La dieta e il movimento

Questo blog/gruppo fa per te se hai deciso di seguire una dieta “mediterranea”, bilanciata e completa di tutti i gruppi alimentari (ok vegetariana o vegana, purché bilanciata), oppure se hai una prescrizione personale di un nutrizionista.
Non fa per te, invece, se hai deciso di eliminare del tutto i carboidrati o fare una dieta monoalimento (di quelle in voga nelle riviste femminili)…
Qui trovi alcuni piani alimentari che possono darti un’idea di quale è l’alimentazione che chi fa parte del gruppo ha deciso di seguire per rieducarsi a mangiare in maniera corretta e salutare!
Fondamentale abbinare alla dieta un po’ di movimento. Non c’è bisogno di fare le fatiche di Ercole (anche perché non bruciano il grasso!!!): per sciogliere i grassi accumulati lo sforzo derivante dal movimento/sport deve essere di moderata entità e costante: camminare a passo spedito, corsa leggera, aerobica, cyclette, ellittica,… scegli l’attività che per te è più comoda/adatta e cerca di svolgerla almeno 3/4 volte a settimana per almeno 30/40 min. (leggi anche questo post).
NON SERVE allenarsi in palestra 7 gg su 7: il fisico ha bisogno di recuperare. Piuttosto meglio camminare a passo svelto ogni giorno.
NON SERVE allenarsi per 2+ ore al gg: passata l’ora non bruci più grasso ma zuccheri (=ti viene più appetito). A meno che tu non stia seguendo un allenamento specifico seguita da un personal trainer per mettere massa muscolare, non è questa l’attività che può aiutarti a bruciare correttamente il grasso in eccesso.
Ovviamente molto dipende anche dal tuo grado di allenamento, tieni sempre conto che l’attività aerobica che brucia il grasso è quella che ti consente di continuare a parlare durante l’esercizio (corsa, camminata, pedalata…), se non ce la fai, vuol dire che le pulsazioni sono troppo veloci e non sono adatte alla perdita di grasso!

2.Le calorie:

Come è spiegato sugli articoli dedicati a “come funziona il metabolismomangiare poco non significa dimagrire più in fretta. E’ fondamentale che la quantità di calorie assunte mentre si è a dieta sia sufficiente a “coprire” il metabolismo basale (=la quantità d’energia che serve per le funzioni primarie:respirare, battito cardiaco, …) se le calorie sono inferiori il metabolismo rallenta (=il fisico si abitua a sopravvivere con meno cibo) e non si dimagrisce: anzi, appena c’è uno sgarro o si mangia normalmente si accumula ciccia!!!)
Dunque il limite minimo sotto il quale non bisogna scendere sono le 1200 cal. Tuttavia se si fa movimento e comunque si ha un’altezza superiore al 1,60m le calorie devono almeno essere 1400/1500.  La mia dieta (prescritta da nutrizionista) attualmente è sulle 1700 calorie giornaliere, ho un buon metablismo (ho sempre fatto attività fisica) benché debba perdere 20+ chili.
Se non avete una dieta prescritta da un nutrizionista vi consiglio di procurarvi un programma contacalorie (su questo post ne ho suggeriti un paio secondo me ottimi http://messagginbottiglia.wordpress.com/2008/07/21/caro-diario-alimentare/ )

 3.Il Gruppo:

Il gruppo funziona a patto che noi ci mettiamo la volontà! E a patto che si dica la verità! Non serve a niente “mentire” su quello che si è mangiato, non ne traiamo alcun valido aiuto!
Invece serve a noi e alle altre tenere l’umore alto: un gruppo in cui tutte sgarrano, tutte sono depresse, tutte sono demoralizzate non porta da nessuna parte! Certo! capitano le giornate “No!”, ma cerchiamo di ispirare a noi stesse e alle altre positività!

Dovete pensare al gruppo come ad un fondo comune ad offerta libera, da cui tutte possono prelevare la somma che serve. Ma attenzione: se tutte prelevano e nessuna conferisce, non ci saranno più risorse per nessuna!

I conferimenti sono il buon umore e la costanza, oltre all’interessamento verso le altre. Tutto questo è di stimolo per tutte a fare bene e ad andare avanti e a restare insieme.
Se si sgarra non ci sono le bacchettate sulle mani, certo, ma l’importante è ristabilirsi subito, magari aumentando un po’ l’attività fisica! Saltare il pasto successivo non serve a molto, serve solo a destabilizzare i ritmi fisiologici!

In base alle adesioni e alle preferenze si può pensare di creare un Gruppo su Facebook.