Crostata di mele e pane (senza uova e senza lattosio)

Prometto che presto ritornerò con dei bei piatti unici per la pausa pranzo, ne ho già preparati alcuni in questa settimana! Oggi vi propongo un altro dolce senza uova e senza lattosio, con ingredienti semplici e di recupero. Ottima per una colazione gustosa e non peccaminosa, adatta a chi soffre di intolleranze ed anche a chi vuole ridurre il consumo settimanale di uova!

La dieta è più semplice con una colazione così!

La ricetta è frutto della fusione di una ricetta inventata da mia madre, una sorta di “crostata cuor di mela” molto ricca, e la crostata di pane e mele di Montersino.  Le dosi che vi riporto sono quelle della mia variante, per la crostata di Montersino, completa degli streusel di marzapane in superficie potete vedere questa videoricetta.

DSCN0514

Ingredienti (per uno stampo di 22cm)

Per la pasta frolla senza uova e senza lattosio

  • 100g zucchero
  • 150g margarina
  • 250g farina 00
  • 50ml zymil

Per il ripieno

  • 400g mele a cubetti
  • 60g uvetta
  • 20g noci
  • 30g limoncello
  • 80g margarina
  • 160g pane casereccio (anche raffermo)
  • 80g zymil
  • 10g scorza di limone
  • un pizzico di cannella
  • un cucchiaio colmo di confettura di albicocche

Procedimento

  1. Preparare la pasta frolla: impastare velocemente gli ingredienti con la punta delle dita. Formare una palla liscia, avvolgerla in pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigo per 30 min.
  2. Preparare il ripieno: tagliare le mele a dadini. Ammollare l’uvetta in acqua calda e poi immergerla nel limoncello (o rum). Privare il pane della crosta, tagliarlo a dadini e bagnare con il latte caldo. Se necessario aggiungere più latte, tutto il pane deve essere bagnato ma non deve spappolarsi.
  3. In una ciotola mischiare il pane ammollato con le mele, l’uvetta, le noci, la cannella, la scorza di limone, la margarina fusa ed un generoso cucchiaio di marmellata di albicocche.
  4. Stendere 300g di pasta frolla con il mattarello e foderare fondo e bordi di una teglia. Bucherellare il fondo e versare il ripieno. Coprire con la restante pasta frolla, bucherellare in più punti la sfoglia e infornare in forno già caldo a 190° per 30 min.
  5. Lasciar raffreddare quindi decorare con zucchero a velo. A piacere, per rendere lucida la crostata potete spennellarla con confettura di albicocche.

Rimane umida anche per una settimana, fuori dal frigo. Questo l’interno.

DSCN0521

Se ci sono problemi di intolleranza al glutine, potete eliminare pane, latte e margarina dal ripieno, ed utilizzare per la frolla farina di riso.

Annunci

Torta di barbabietole al cioccolato (senza uova )

Non posto una ricetta da parecchio, il che significa che non ho fatto grossa attenzione alla dieta, mio malgrado!

Ad ogni modo voglio rimettere tutto un po’ in ordine anche se magari non avrò molto tempo per sperimentare (e quindi postare) nuove ricette.

Giustamente starete pensando “belle intenzioni hai se riparti con una torta al cioccolato!!!” Nyah-Nyah

In effetti questa è una torta particolare, non prevede l’uso di uova e volendo possono non essere utilizzati i latticini. Le calorie ci sono, perché c’è parecchio zucchero, ma togliendo la peccaminosa glassa al cioccolato, può diventar un dolce per la colazione alternativo e più leggero. Al posto delle uova??? Barbabietole rosse!!!

DSCN0543

La ricetta l’ho presa da questo blog, non perché condivida questo stile alimentare, ma per venire incontro ad un’amica che non può mangiare le uova. Le dosi sono suffiecienti per due tortine di circa 22 cm diametro.

Il risultato è stato sorprendentemente buono e soprattutto gradito anche da chi problemi di intolleranze non ne aveva.

Allora facciamoci gli auguri con questo dolce meno peccaminoso di altri e buoni propositi di vita sana a tutti!

Ingredienti:

  • 260g di farina 00
  • 450g di zucchero (metà di canna e metà semolato)
  • 150g di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito
  • 500g di barbabietola cotta e grattugiata
  • 450ml di olio di mais
  • 400ml zymil
  • la scorza grattugiata di un’arancia
    Per la ganache di copertura (di una tortina di 22 cm)
  • 200ml di panna vegetale
  • 250g di cioccolato fondente tritato

Procedimento:

  1. Grattugiare la barbabietola e passarla al minipimer per renderla ancora più cremosa quindi mischiarla all’olioe al latte.

  2. Versare in una ciotola farina, cacao e il lievito setacciati e lo zucchero e miscelare per bene, quindi unire le polveri al composto di barbabietole, mescolare per bene e versare negli stampi.

  3. Cuocere in forno già caldo per 30-40 min. (dipende dalla grandezza), per verificare la cottura fare la prova stecchino. Per mantenerla bella umida, togliere dal forno quando sullo stecchino restano attaccate tre o quattro bricioline, e non quando lo estraete perfettamente pulito!

  4. Lasciar freddare quindi sformare e posizionare su una gratella per dolci.

  5. Preparare la ganache: scaldare la panna in un pentolino e sciogliervi all’interno il cioccolato (a fuoco spento). Quando il cioccolato è ben sciolto versare la ganache sulla torta facendola colare dai bordi. Decorare a piacere con confettini dorati.

La consistenza e morbida e l’interno si mantiene umido come potete vedere dalla foto.

IMG_20120101_213501