Risi e Bisi à porter!

Gli onigiri (le pallottoline di riso tipiche giapponesi) sono un “ottimo formato” con cui portarsi un buon risotto, anche freddo, in ufficio per la pausa pranzo! Per ottenere degli onigiri perfetti esistono in commercio (su ebay per noi italiani) degli appositi stampini, in mancanza si possono modellare o servendovi di vasetti di yogurt con mix (che hanno di solito forma triangolare), oppure con le mani, magari aiutandovi con della pellicola per alimenti (guarda qui il procedimento).

Ingredienti per due porzioni:

  • 100gr di piselli sgranati (se comprati con la buccia considerate 300g),
  • 100gr di riso
  • 1 lit. di brodo
  • due cucchiai di olio evo
  • 60 prosciutto a dadini (oppure come in foto qualche fettina di salame – 30g, ogni tanto non guasta)
  • 1/2 cipolla bianca piccola
  • prezzemolo o altra erba aromatica,
  • due cucchiai di parmigiano reggiano
  • sale q.b.

Procedimento:

  1. In un pentolino mettere i piselli, la cipolla, i cubetti di prosciutto e un bicchiere d’acqua e lasciare cuocere per 10 min.
  2. A parte preparare del brodo e tenerlo in caldo, volendo possono anche uitlizzarsi i baccelli dei piselli se di varietà mangiatutto.
  3. Unire il riso ai piselli, lasciare che assorba i liquidi, quindi unire il brodo al bisogno mescolando per non farlo attaccare sul fondo.
  4. A pochi minuti dalla fine della cottura del riso aggiungere l’olio (se non vi piace il sapore dell’olio crudo, altrimenti aggiungetelo alla fine) e quando è cotto mantecare con il parmigiano.
  5. A questo punto servire oppure, per gli onigiri, lasciar riposare il tutto coperto qualche ora (o tutta la notte), quindi preparate i vostri onigiri con le apposite formine, oppure modellando il riso avvolto nella pellicola con le mani, e sistemare nel vostro portapranzo, decorando con verdura, fettine di salumi…

risi e bisi onighiri

Annunci

Cous cous in agrodolce… che squisitezza!

Diciamo che quello che vi do oggi è uno spunto da cui partire, mantenendo però i “capisaldi” della preparazione: condimento con aceto e olio, uvetta (meglio se ammollata in aceto) e abbondanti erbe aromatiche mediterranee, in particolare menta. Preferibilmente utilizzate delle verdure in agrodolce oppure sottaceti.

Molto molto più appagante (e per certi versi economico) delle insalate di riso. Un piatto adatto anche all’estate.

P1010204
Ingredienti per 2 porzioni
(le proporzioni sono variabili secondo il gusto e i piani alimentari):

  • 100g di cous cous precotto
  • 2 petti di pollo (250g circa)
  • 2 zucchine o altra verdura
  • verdure sott’aceto o giardiniera
  • 100g ceci precotti
  • menta e/o basilico o altre erbe aromatiche
  • 30g di uvetta (sostituisce la porzione di frutta prevista nel piano alimentare)
  • olio (secondo il proprio piano alimentare)
  • uno o due cucchiai scarsi di aceto bianco (o di mele)
  • un pizzico di curcuma o zafferano (facoltativo)
  • sale q.b.

Procedimento (tempo di preparazione 10 min.):

  1. Preparare il cous cous secondo le indicazioni della confezione, aggiungendo nell’acqua un pizzico di curcuma (solo per dare un colore più acceso).
  2. Scaldare una padella e cuocerci il pollo senza grassi. Nel frattempo grattuggiare le zucchine con una grattugia a fori larghi.
  3. Quando il pollo è cotto toglierlo dalla padella e versarci dentro per pochissimi minuti le zucchine per farle appassire leggermente. Salare.
  4. Sminuzzare le verdure sott’aceto, il pollo e unire tutti gli ingredienti al cous cous.
  5. Condire con un cucchiaio di olio e di aceto e profumare con abbondante menta o basilico.

Questo cous cous è ottimo da portare in ufficio: si prepara in pochissimo tempo (10 min.), non è necessario scaldarlo, è buonissimo e non appesantisce troppo pur dandovi un buon senso di sazietà. Provatelo e mi ringrazierete!