Focaccia integrale alle bietole (Whole wheat focaccia with beets)

Adoro le bietole, ed adoro metterle in questa focaccia integrale.
Si, lo so che fa troppo caldo per accendere il forno, ma salvatevi ugualmente questa ricetta per le giornate più fresche! 😀

Ma che Bontà

(Click here for the English Version)

Gli anglofoni etichettano con “the Keepers” le ricette “da tenere”, quelle da inserire nel ricettario principale della famiglia e riproporre più volte come una delle ricette preferite e “fondamentali” che non stancano mai.

Questa è per me una di quelle. Di semplice esecuzione, adattabile in base al gusto personale e a quello che c’è in casa, genuina ed addirittura vegana. Buona a merenda come in pausa pranzo in ufficio o addirittura per il pic-nic di pasquetta. E’ anche una ottima idea come secondo da proporre ai vostri ospiti vegani o vegetariani.

La ricetta è frutto di mio adattamento di una ricetta trovata su La Cucina Italiana, presentata come piatto tipico abruzzese (il Calzone alle Bietole). Io l’ho arricchita utilizzando un impasto integrale per la base della focaccia e adattando il ripieno al mio gusto. Provatela e fatemi sapere e soprattutto…

View original post 264 altre parole

Annunci

Rosette di Zucchine alle briciole (Videoricetta)

Un contorno semplicissimo e gustosissimo, amico della linea!

Ma che Bontà

Se seguite il mio blog lo sapete e magari siete stanchi di leggerlo: io non amo le zucchine! Eppure, le utilizzo così tanto in cucina (e con così tanta soddisfazione) che forse sarebbe ora che ammettessi con onestà intellettuale che invece le apprezzo. E invece no. Non mi piacciono, perché da sole, o come piace dire ad alcuni, in purezza proprio non riesco a mandarle giù (ed io sono una di quelle che mangia per educazione tutto!).

Questa è una delle tante ricette in cui amo mangiarle. Vi ho fatto anche la videoricetta! E’ un contorno molto semplice ma d’effetto, dal sapore rustico, ma dall’aspetto sofisticato. Potreste ben servirlo anche in un buffet oppure in un pranzo tra amiche, trovando il giusto equilibrio tra calorie e gusto. Perfetto anche per vegani e vegetariani.

Provatele e mi direte.

Ingredienti per 4 porzioni (*):

  • 2 zucchine medie
  • 100g pangrattato
  • 50g formaggio grattugiato (facoltativo…

View original post 160 altre parole

Due idee (veloci e light) con l’orzo

Adoro i cereali e le miriadi di alternative che possono inventarsi alternative a risotti ed insalate di riso.
Qui due idee velocissime a base di orzo, di cui una completamente vegana.

Ma che Bontà

Se mi seguite da tempo lo sapete che le ricette che preferisco sono quelle svuotafrigo, possibilmente anche che diano la possibilità di rispondere in pochi istanti alla domanda “che preparo oggi?” . Ecco queste due ricettine a base di orzo (e pomodorini) sono nate proprio dalla stessa esigenza. Anzi, dopo averle postate su Instagram (a proposito… mi seguite anche su Instagram, vero?!!) un paio di amici mi hanno messaggiato dicendomi che l’avevano preparata anche loro seduta stante!

Vi propongo due versioni, una vegan l’altra onnivora, entrambe semplici e personalizzabili in base a quello che avete in frigo. Pronti? Via!

Watermark1.526656282816E12.pngInsalata di orzo con crema di ceci (Vegan) (*)

Ingredienti per 2 porzioni

  • 1 vasetto di ceci già cotti (fatti da voi o comprati, non importa)
  • 150g pomodorini (io preferisco i datterini)
  • 120g orzo perlato
  • dado da brodo (facoltativo)
  • 2 coste di sedano
  • olio evo q.b.
  • erbe aromatiche a piacere

View original post 250 altre parole

Tre idee con il pesto

Un’altra idea fresca ed estiva a base di farro, per un piatto unico appetitoso ma leggero: Farro al pesto con pomodorini e feta. Nel post trovate anche altre due ricette a base di pesto ma… più caloriche! 😉

Ma che Bontà

… di cui una ispirata al nostro bel tricolore che in tavola è sempre una garanzia (sia come tradizione culinaria, che come accostamento di colori)! Buona Festa della Repubblica, amici!

Mi piacciono questi posti “multi-ricetta”, da un lato sono molto utili per voi lettori che magari cercate idee per come utilizzare in maniera diversa gli ingredienti che più spesso capita di avere in frigo. Ma sono molto utili anche per me, consentendomi di “smaltire” ricette in attesa di essere postate da diverso tempo e anche ripescare tra i vecchi post qualcosa di interessante che magari può essere sfuggito ai nuovi followers!

Fatemi sapere nei commenti quale ingrediente vorreste fosse il protagonista di un post multiricetta, e sopratutto, voi come usate il pesto in cucina!

Via con le ricette, due vegetariane e una onnivora, due al forno e una freschissima e velocissima da preparare!

Prima ricetta (vegetariana e veloce): Farro al…

View original post 405 altre parole

Insalata tiepida di farro (Warm spelled salad)

Una bella ricettina personalizzabile secondo le dosi nel vostro piano alimentare perfetta per i prazi in ufficio.
Preparatene due o tre porzioni, vi assicuro che non vi dispiacerà consumare due volte di seguito la stessa pietanza! Per risparmiare tempo potete usare il farro cotto al vapore. Ciao!

Ma che Bontà

(English version in the first comment below)

Oggi una “non-ricetta” ossia una di quelle ricette che potrebbero tranquillamente essere riassunte nel titolo!

Nello specifico il titolo completo sarebbe: Insalata di Farro cotto nel latte, con zucchine alle erbe mediterranee, prosciutto cotto alla brace e fontina.

E’ tutta lì ed è buo-nis-si-ma, semplicissima e versatile. Si prepara in 10 minuti (+ il tempo di cottura del farro), si conserva in frigo per un paio di giorni, è ottima come pranzo leggero, nel vostro lunch box in ufficio o per un pranzo al sacco, addirittura va bene anche in un buffet, servita in bicchierini o come ripieno di pomodori ramati. Provare per credere.

Una cosa occorre però sempre tenere a mente con ricette così semplici o in cui si utilizzano pochissimi ingredienti: è importante scegliere con cura la materia prima, affinché sia di buona qualità, gustosa e fresca!

IMG_20180405_112231.jpgIngredienti per 4 porzioni

View original post 176 altre parole

Carpaccio di polpo

Leggero, gustosissimo, molto scenico… La vostra prossima ricetta light preferita! L’antipasto (o il secondo freddo) ideale anche per un invito a cena/pranzo con amiche rigorosamente a dieta.

carpaccio polpoo (1)

Va preparato con almeno un giorno d’anticipo perché richiede almeno 24ore di riposo per compattarsi e poter essere tagliato a fettine. Ma questo è un vantaggio! Può, infatti, essere conservato in freezer consentendovi di organizzarvi per il meglio per la vostra occasione speciale. E se proprio le fettine non riescono o non avete tempo di aspettare per il riposo, potete sempre tagliare il tutto a tocchetti e servirlo ugualmente in insalata!!!

Per la cottura del Polpo ho seguito praticamente alla lettera quella proposta da Sonia Peonaci su Giallozafferano, qui il link, in cui troverete anche la videoricetta che vi consiglio di guardare in ogni caso, per avere più chiari i passaggi della ricetta.

Ingredienti

Per la cottura del polpo
1,5 kg* polpo (intero)**
1 carota
1 costa di sedano
1 cipolla
6 bacche di ginepro
4 grani di pepe
2 foglie di alloro
q.b. sale
Per condire e servire
q.b. olio
q.b. aceto o succo di limone/arancia
q.b. aglio
q.b. prezzemolo
q.b. bacche rosa

*è preferibile preparare almeno 1 kg di polpo, altrimenti non avrete uno spessore adatto per tagliarlo a fette. Il ho usato un polpo di circa un chilo.
** ricordatevi di chiedere al vostro pescivendolo se il polpo è già stato congelato. Se si, non sarà necessario batterlo con il batticarne per intenerirlo. Diversamente dovrete provvedere voi stessi.

Procedimento Continua a leggere

Insalata di riso basmati e Pollo affumicato al te nero

E lo so, lo so… è molto tempo che non pubblico una nuova ricettina light! Ma torno alla grande con questa buonissima insalata di riso

2014-03-01 12.39.40

Vi invito a provare questa insalata di riso e pollo. Il nome della ricetta può far apparire la ricetta più complessa di quello che in realtà è, ma vi garantisco che è un piatto che si prepara in poco tempo, con ingredienti che probabilmente avete già, adatta anche per la pausa pranzo fuori studio, perché va servita fredda o tiepida. La ricetta l’ho presa, dalla rivista Alice Cucina. 

Ingredienti per 4 persone

400g petti di pollo  
120g riso (basmati) + 1 cucchiaio  
q.b. olio (secondo vostro piano alimentare)  
1 limone  
q.b. erba cipollina (io non l’ho messa)  
q.b. rucola, prezzemolo, basilico  
1 cucchiaio di te nero  
2 cucchiaini zucchero di canna (serve per l’affumicatura, non inciderà sulla vostra dieta!)  
q.b. sale  

Procedimento:

1. Lessare il riso. Cuocere i petti di pollo al vapore in un cestello per circa 20 min. (io l’ho lessato proprio sulla pentola del riso in cottura, in quanto ho usato fettine di pollo e non petti interi. Ad ogni modo, se il riso dovesse cuocere prima del pollo, una volta scolato il riso dovete recuperare l’acqua di cottura e portare a termine la cottura del pollo).  
2. Condite il riso con olio, limone e (mia variante) un trito di prezzemolo e basilico.  
  pollo vapore1  
2. Quando il pollo è ben cotto, rivestite con un foglio di carta stagnola il fondo di una padella. Aggiungete un cucchiaio di te nero, due cucchiaini di zucchero e 1 cucchiaio di riso (basmati). Mescolate i vari ingredienti, coprite con un coperchio e lasciate scaldare a fuoco dolce. Non appena inizia a formarsi del fumo disponete sulla padella il cestello con il pollo già cotto. Coprite e fate affumicare per 20 min (anche 10 sono sufficienti, più resta più si impregna di fumo).
  affumicatura1  
3. Servire il pollo adagiato sul riso condito come sopra e cospargete con qualche fogliolina di rucola ed eventualmente il trito di erbe che vi è avanzato. Buon appetito  

2014-03-01 12.39.40